Le migliori assi da stiro del 2021

In questa guida troverete dettagliate informazioni sulle assi da stiro e una selezione delle migliori assi da stiro che si trovano sul mercato.

L’asse da stiro è un supporto per stirare capi e indumenti con il ferro da stiro senza caldaia o con il ferro da stiro con caldaia. Per garantire un’adeguata funzionalità, la struttura dell’asse da stiro deve essere robusta e leggera, ma anche semplice da aprire e chiudere.

In commercio sono disponibili diversi modelli di asse da stiro, da sempre considerata un accessorio indispensabile nell’arredo della propria abitazione; i materiali utilizzati sono perlopiù il metallo e il legno per il corpo centrale, mentre un panno in cotone o fibra naturale copre il piano di stiratura.
Alcune famiglie dispongono dello spazio necessario per adibire un ambiente della propria casa a locale di servizio, in cui riporre tutto ciò che serve per il lavaggio e lo stiro, ma la maggior parte delle persone preferiscono riporre lo strumento dietro la porta, un mobile, nel ripostiglio o una parte riparata di balconi o terrazzi.

Le soluzioni a oggi disponibili per la progettazione dell’asse da stiro comprendono modelli minimal e salvaspazio, dalle buone prestazioni ma anche in grado di “sparire” nell’angolo giusto, e strutture composte da veri e propri mobiletti multifunzione, i quali includono diversi piani di appoggio per gli indumenti da stirare, le grucce e altri accessori utili.

Migliori assi da stiro

La nostra scelta

Arredamenti Italia Astir

Arredamenti Italia Astir
Caratteristiche principali del Arredamenti Italia Astir
  • Struttura in faggio massiccio
    Piano in rete traforato e zincato
    Ampia griglia portacaldaia a scomparsa
  • Piedini in gomma alla base.
    Capiente piano portaindumenti
    Fodera esclusiva in puro cotone, mollettone 100% poliestere.
  • PRODOTTO GIA’ MONTATO
  • DIMENSIONI:
    APERTO: L135 x H87 x P45 cm.
    CHIUSO: H119 X 48 x P13 cm.
  • ORIGINAL MADE IN ITALY, realizzato in via esclusiva da ARREDAMENTI ITALIA GROUP S.R.L.
  • peso: 12Kg

Pro
  • Materiale di qualità: la struttura dell’asse da stiro è realizzata in legno di faggio massiccio
  • Struttura solida e curata nei dettagli: è presente un supporto a rete ripiegabile per la caldaia
  • Prodotto già montato: non è necessario eseguire operazioni di montaggio, l’asse da stiro è già pronta per l’uso
  • Cura nei dettagli: l’asse da stiro è progettata con piedini in gomma antiscivolo, fodera in puro cotone 100% e ampio piano portaindumenti.
Contro
  • Peso: il prodotto pesa 12 chilogrammi, è in legno massello e potrebbe essere difficile da spostare per le persone anziane o con difficoltà di deambulazione
  • Prezzo piuttosto elevato: il prezzo potrebbe essere fuori budget per alcuni clienti, anche se il costo è giustificato dall’elevata qualità del prodotto.

La nostra scelta economica

Vileda Smart

Vileda Smart
Caratteristiche principali del Vileda Smart
  • Piano stiro traspirante grazie alla struttura in rete metallica e al copriasse in cotone e spugna
  • Solido poggiaferro con tappetino in silicone
  • Regolabile in altezza da 77 cm a 95 cm
  • Chiusura per un facile trasporto
  • Dimensioni del prodotto compreso il supporto e il supporto: 132 x 42 x 95 cm. Dimensioni del solo asse da stiro: 114 x 34 cm

Pro
  • Traspirante: il piano da stiro ha una struttura grigliata e consente la traspirazione dei capi durante lo stiro
  • Leggerezza e resistenza: l’asse da stiro è leggera da aprire, chiudere e spostare grazie alla struttura in metallo
  • Cura nei dettagli: è presente un comodo poggiaferro in metallo e silicone
  • Chiusura facile: il sistema di chiusura è semplice e immediato.
Contro
  • Telo copriasse un po’ troppo leggero: il telo in cotone è piuttosto leggero, il che rende a volte necessario aggiungere un panno aggiuntivo
  • Prezzo: il prodotto è di buona qualità, ma alcuni clienti hanno giudicato il rapporto qualità prezzo non al top.

Per chi non bada a spese

Foppapedretti Lo Stiro Mobile

Foppapedretti Lo Stiro Mobile
Caratteristiche principali del Foppapedretti Lo Stiro Mobile
  • Praticissimo mobile che racchiude una completa postazione da stiro
  • Dispone di due ripiani laterali a scomparsa utili per riporre la caldaia e la biancheria; le ruote gommate alla base agevolano lo spostamento
  • La struttura è in truciolare nobilitato e il piano da stiro in multistrato di pioppo con fori traspiranti
  • Dimensioni aperto: H86 P55 L149 cm
  • Dimensioni chiuso: H89 P55 L38 cm
  • Dimensioni piano stiro: P 49 L 101 cm

Pro
  • Postazione completa per stiratura: il mobile Foppapedretti racchiude una postazione perfetta per lo stiro
  • Elevata qualità dei materiali: la struttura è realizzata in truciolare nobilitato per favorire la leggerezza del mobile, mentre il piano stiro è in multistrato di pioppo
  • Progettazione all’avanguardia: i due piani a scomparsa diventano utili per appoggiare la biancheria e la caldaia
  • Mobile da stiro solido e durevole: il mobile da stiro è studiato per durare, resistere a un uso intensivo, a traslochi e alla vita familiare, con bambini e animali domestici.
Contro
  • Costo: il prezzo del prodotto è un po’ elevato, benché il prezzo sia giustificato dalla struttura, dai materiali e dalla qualità Foppapedretti, simbolo del Made in Italy.

La migliore in legno

Foppapedretti Assai

Foppapedretti Assai
Caratteristiche principali del Foppapedretti Assai
  • Asse da stiro con struttura in legno massiccio di faccio verniciato, robusto e maneggevole
  • Piano stiro in pioppo, regolabile in altezza a tre posizioni
  • Dotato di ripiano inferiore utile per riporre la biancheria e di griglia porta ferro estraibile
  • Chiuso occupa pochissimo spazio, resta in piedi da solo e quando non serve può essere riposto con estrema facilità
  • Dimensioni aperto: cm h 85/88/91 p 50 l 123 chiuso: cm h 115p 50l 14 piano stiro: cm p 49l 101 peso: 8,7 kg

Pro
  • Asse da stiro ecologica: la struttura del prodotto è realizzata in legno di faggio, che rende l’asse durevole e stabile
  • Progettazione di qualità: il piano di stiratura è particolarmente largo ed è presente un ripiano per poggiare la biancheria
  • Leggera e maneggevole: nonostante la struttura in legno, l’asse da stiro è leggera e semplice da aprire e chiudere
  • Dimensioni salvaspazio: una volta chiusa, l’asse da stiro occupa pochissimo spazio e può essere riposta anche dietro una porta.
Contro
  • Supporto poggiaferro un po’ piccolo: il supporto in ferro per appoggiare il ferro da stiro potrebbe essere un po’ troppo leggero per alcuni tipi di caldaia.

La migliore XL

Colombo AS1204005

Colombo AS1204005
Caratteristiche principali del Colombo AS1204005
  • Asse da stiro 120×44 cm, foderina taglia xl
  • Poggiaferro – porta caldaia con porta grucce integrato
  • Griglia portabiancheria rinforzata
  • Gamba monotubo 35mm, alta stabilità
  • Dimensione ottimale del piano per stirare qualsiasi capo
  • 6 posizioni di lavoro con blocco di sicurezza
  • Dimensioni aperto: 154x95x46 cm
  • Dimensioni chiuso: 46x172x9 cm
  • Peso: 8 kg
  • Made in Italy

Pro
  • Dimensioni extra large: il piano stiro è più ampio ma ciò non influisce sull’ingombro dell’asse da stiro, che da chiusa è salvaspazio
  • Accessori di qualità: è presente un utile poggiaferro con un portagrucce integrato
  • Versatile: sono presenti ben 6 posizioni di stiratura con blocco di sicurezza
  • Gamba tubolare: la gamba con questa conformazione conferisce elevata stabilità all’asse da stiro.
Contro
  • Peso: a fronte della struttura solida, l’asse da stiro ha un peso piuttosto elevato.

La migliore a parete

GedoTec® Gedo-3216512

GedoTec® Gedo-3216512
Caratteristiche principali del GedoTec® Gedo-3216512
  • – Asse da stiro pieghevole professionale GedoTec asse da stiro assi da stiro Ironfix per montaggio a parete pieghevole senza tappo (b016qadii8)
  • 180 ° senza livelli girevole – Design: asse da stiro completamente montato, pieghevole, con bloccaggio – Fodera per asse da stiro facile modificabile
  • Facile montaggio a parete – Sostanza: elementi di ferramenta: acciaio massiccio – Superficie: rivestimento in plastica bianco RAL 9016
  • Design di alta qualità – dimensioni: asse da stiro parete aperto 985 X 300 X 185 mm – Piegato integrato 534 X 325 X 124 mm
  • Qualità Made in Germany – Contenuto della confezione: 1 pezzi GedoTec Ironfix asse da stiro con montaggio a parete, fodera e set di montaggio

Pro
  • Comoda e salvaspazio: il montaggio a parete rende l’asse da stiro pratica e adatta agli spazi piccoli
  • Prodotto professionale: l’asse consente la stiratura perfetta di qualsiasi capo, grazie all’ampia superficie del piano
  • Design all’avanguardia: la struttura dell’asse da stiro è girevole a 180 gradi
  • Struttura solida: durevole e resistente, grazie all’attenzione ai materiali e alla progettazione di qualità.
Contro
  • Senza supporti per ferro da stiro: non sono presenti supporti per il ferro o la biancheria.

La migliore da tavolo

Kleeneze KL062291ELISEEU

Kleeneze KL062291ELISEEU
Caratteristiche principali del Kleeneze KL062291ELISEEU
  • Con il telaio superiore in rete metallica che permette un migliore flusso del vapore, questa asse da stiro Kleeneze da tavolo è un accessorio salvaspazio indispensabile per il bucato.
  • Leggera e portatile, l’asse è ideale per chi viaggia o per gli spazi abitativi ridotti; dispone di piedini in gomma per una maggiore stabilità durante l’uso.
  • L’asse da stiro è dotata di un rivestimento in cotone al 100% con un discreto motivo multicolore che aggiunge un tocco di stile a qualsiasi ambiente di utilizzo.
  • Con dimensioni di appena 73 cm x 31 cm e un’altezza di 15 cm, l’asse da stiro è dotata di gambe ripiegabili dopo l’uso per permettere uno stoccaggio senza problemi.
  • Progettata per resistere alle esigenze di un uso regolare, l’unità è dotata di un robusto supporto in acciaio e di una superficie verniciata a polvere che assicura una durata ottimale.

Pro
  • Struttura che consente l’aerazione: la rete metallica del piano di stiratura permette un adeguato flusso del vapore del ferro da stiro
  • Ideale per i viaggi: portatile e leggera, perfetta da riporre in valigia
  • Rivestimento in cotone di qualità: il rivestimento è in materiale naturale e rifinito con cura.
Contro
  • Resistenza all’uso: potrebbe essere delicata per un utilizzo intensivo, per questo è consigliabile rivolgersi ad altri prodotti per una stiratura continuativa e professionale.

Come funziona l’asse da stiro?

L’asse da stiro è uno strumento che facilita la stiratura e consente di appoggiare il ferro da stiro quando questo non è in uso.

In base ai diversi modelli, le assi da stiro sono dotate di strutture differenti; la divisione principale corre tra le assi da stiro con cavalletto, quelle inserite in un mobile, da tavolo o da parete.
L’asse da stiro con il cavalletto è dotata di un piano da stiro a forma rettangolare, con un lato leggermente appuntito, per consentire la piega corretta di alcuni indumenti, come camicie e maniche di maglie e capi spalla.

Il piano da stiro è realizzato con una struttura a griglia, per facilitare la traspirazione dei tessuti a contatto con il vapore del ferro. Su un lato del piano, di norma il destro, è presente un supporto per poggiare il ferro tra una piega e l’altra, oppure quando si è in attesa che la caldaia incorporata, se presente, raggiunga la giusta temperatura per stirare a vapore.

Un panno in cotone, meglio se leggermente imbottito, è disposto sopra il piano di stiratura, con l’obiettivo di far scorrere il ferro con maggiore facilità e di creare un efficace intermezzo protettivo fra il calore del vapore e il materiale di composizione dell’asse da stiro, sia esso metallo oppure legno e truciolato.

Il sistema per sostenere, aprire e chiudere l’asse da stiro varia in base ai modelli in commercio; quelli con cavalletto prevedono diverse scanalature sulla parte sottostante del piano di lavoro, per consentire di impostare diverse altezze del cavalletto che sostiene l’asse e si apre a libro. Una volta individuata l’altezza desiderata, è sufficiente agganciare un capo del cavalletto all’apposito fermo per fissare la base al piano di stiratura.

Al contrario, quando è il momento di chiudere l’asse da stiro, è necessario eseguire l’operazione al contrario, sganciando il cavalletto e chiudendolo su se stesso.

Il risultato è un’asse da stiro che si sviluppa prevalentemente in senso verticale ed è poco ingombrante, semplice da riporre in uno stanzino o dietro una porta.

Alcuni modelli di assi da stiro dispongono di elementi aggiuntivi, ad esempio piani per appoggiare i capi da stirare e tutto ciò che serve, come grucce e spray con appretto.
L’asse da stiro che fa parte di un mobile è una struttura progettata per integrarsi in modo armonioso con il design dell’ambiente in cui è collocato e che da chiuso si presenta come un elemento di arredo; da aperto, il mobiletto si compone di un sistema integrato, con il piano stiro vero e proprio, alcuni scomparti per poggiare gli indumenti e un vano per posizionare il ferro da stiro.

Di solito, i materiali che compongono il mobile stiro sono legno, massello oppure truciolato, con diverse finiture che ne esaltano l’aspetto estetico.

Un prodotto che nasce per risparmiare spazio e che, nel tempo, ha conquistato la fiducia di molti clienti è l’asse da stiro a parete, progettata con un supporto laterale in materiale resistente, di norma acciaio oppure alluminio rinforzato.
Il piano da stiro è saldamente fissato, per un’estremità, al montante metallico, il quale è montato alla parete mediante viti e tasselli. I lati positivi dell’asse da stiro a parete sono legati al minimo ingombro quando questa è chiusa e, allo stesso tempo, alla praticità d’uso in fase di stiratura.
Alcune persone, sebbene dispongano di un locale adibito unicamente alle operazioni di stiratura, scelgono di posizionare a una delle pareti questo tipo di asse da stiro, che ritengono particolarmente efficace e comoda da usare. Naturalmente, tale modello non dispone di scomparti al piano inferiore rispetto a quello di lavoro, e pertanto si rende spesso necessaria l’apposizione di mensole e mobili di supporto, per riporre gli indumenti da stirare e gli eventuali altri prodotti che occorrono per stirare.

Caratteristiche principali per la scelta dell’asse da stiro

Prima di acquistare un’asse da stiro, è raccomandabile conoscerne la struttura, i modelli disponibili in commercio ed eventuali funzioni aggiuntive, per scegliere la migliore ovvero quella adatta alle proprie esigenze.
Oltre all’oggetto in sé, infatti, è opportuno considerare lo spazio presente in casa, quanto tempo si è soliti dedicare alle operazioni di stiratura e di quanti componenti è il nucleo familiare.
Contrariamente a quanto si possa immaginare, attualmente sono sia le donne che gli uomini a curare la stiratura dei propri capi, e quindi nella scelta della migliore asse da stiro hanno entrambi voce in capitolo; nei decenni precedenti, invece, era soprattutto la mamma di casa ad avere insindacabile parere sul modello da acquistare.

Gli elementi che influiscono sulla scelta dell’asse da stiro sono principalmente i seguenti:

  • Altezza: se questa è regolabile la scelta sarà sicuramente corretta; indicativamente, l’altezza è compresa tra i 75 e gli 85 cm, che devono essere rapportati all’altezza della persona che dovrà stirare e che, di norma, per farlo con una postura corretta e senza affaticare tutti gli arti, deve avere il piano di lavoro all’altezza del bacino. Le assi da stiro regolabili consentono di selezionare diverse altezze a cui fissare il piano da stiro, mentre se la scelta ricade su un modello fisso, è raccomandabile valutare con attenzione le misure, in funzione della propria altezza.
    Se in casa sono presenti diverse persone con altezza differente, l’opzione migliore è di sicuro quella di un’asse da stiro regolabile, per consentire a tutti di lavorare con il massimo comfort;
  • Presenza del cavalletto: nei modelli di asse da stiro con cavalletto, quest’ultimo è un elemento importantissimo, che deve essere valutato con attenzione, perché deve sostenere l’intera struttura in modo saldo e stabile. Ecco perché i cavalletti più affidabili sono realizzati in legno massello, truciolato nobilitato e metallo, in quanto la loro durata nel tempo è collaudata. Anche il cavalletto in pvc rappresenta un’ottima soluzione, in quanto refrattario alla formazione di muffa e ruggine, anche se l’esposizione al sole e agli agenti atmosferici potrebbero intaccarne solidità e resistenza;
  • Struttura: anche la struttura dell’asse da stiro riveste un’importanza sostanziale, perché questo strumento deve indubbiamente essere pratico da aprire, chiudere, maneggiare e riporre, ma anche robusto e resistente all’uso e al tempo.
    Per questo motivo, la composizione in alluminio rinforzato, materiale metallico e il legno, nella versione in truciolato oppure massello, risulta spesso quella ideale.
    Inoltre, anche la progettazione dovrà essere funzionale alla stiratura e all’appoggio del ferro da stiro, che se con caldaia è più pesante di uno standard, degli indumenti puliti e altri accessori;
  • Griglia del piano di stiratura: consente ai capi una corretta traspirazione, considerando l’elevata quantità di vapore sprigionata da un ferro da stiro;
  • Fodera per la griglia del piano di lavoro: la copertura del piano di lavoro deve essere adatta, nelle misure e nella forma, all’asse su cui viene posizionata, per rimanere ferma durante la stiratura, oltre a essere facilmente lavabile;
  • Materiale di realizzazione: il materiale dovrà consentire al ferro da stiro di scivolare naturalmente e senza intoppi, e al tempo stesso rappresentare proteggere in modo efficace sia gli indumenti che la griglia dal calore del vapore;
  • Spazio disponibile: vi sono alcune situazioni che impongono una scelta obbligata, perché i locali dell’abitazione sono troppo piccoli per ospitare un mobile da stiro oppure un’asse da stiro pieghevole “tradizionale”. Le porte di casa sono a scrigno, e ogni angolo disponibile è già stato occupato da altri suppellettili.
    In questi casi, l’asse da stiro da parete o quella da tavolo appaiono le soluzioni più indovinate, considerando però che quest’ultima non può sostituire al 100% la funzionalità di un’asse da stiro dalle misure medie standard.
    Fissare l’asse da stiro alla parete rappresenta una soluzione salvaspazio che non toglie nulla all’efficacia della stiratura, perché le dimensioni dell’asse da stiro sono quelle regolari, e l’altezza del piano dal pavimento può essere determinata con libertà, in base alle proprie esigenze;
  • Budget disponibile: tale elemento incide sicuramente, per una parte piuttosto rilevante, nella scelta della migliore asse da stiro; tuttavia, si tratta di un acquisto che molte famiglie preferiscono effettuare con la prospettiva di lunga durata e, nella maggior parte dei casi, un prodotto di buona qualità e che semplifica la vita è oggetto di maggiore interesse.

Quali tipi di asse da stiro esistono?

Il mercato dei prodotti per la casa offre un’ampia varietà di assi da stiro; pertanto, potrebbe essere difficile individuare con immediatezza quello più adatto.
In generale, i principali modelli di asse da stiro che è possibile trovare in commercio sono:

  • Asse da stiro per il ferro senza caldaia: questa tipologia presenta una struttura piuttosto leggera, perché la griglia o in silicone per poggiare il ferro mentre non lo si utilizza deve sostenere solamente l’elettrodomestico, senza la caldaia, che invece ha un peso rilevante;
  • Asse da stiro per il ferro con caldaia: l’asse da stiro progettata per ospitare il ferro con caldaia deve essere sufficientemente solida e robusta, soprattutto nelle giunture e nel materiale, preferibilmente legno o acciaio;
  • Asse da stiro a scomparsa: in questo modello è previsto l’inserimento della struttura in un mobile, che contiene il piano di lavoro e gli scomparti quando l’asse è chiusa e, attraverso un complesso sistema progettato ad hoc, consente di estrarre l’asse da stiro e i ripiani nel momento in cui servono. I tratti essenziali del mobile che contiene l’asse da stiro a scomparsa riguardano la qualità dei materiali e la bellezza estetica, in quanto il componente di arredo dovrebbe creare un insieme armonico con il resto dei mobili dell’ambiente in cui è posizionato.
    Inoltre, la praticità nell’apertura e chiusura del mobile dovrà essere collaudata, per consentire di estrarre e riporre l’asse da stiro con facilità, senza incastrarsi o bloccarsi.
    Questo modello di asse da stiro è il più costoso, perché la sua progettazione e realizzazione sono più complesse e implicano l’utilizzo di una maggiore quantità di materiale.
  • Asse da stiro da tavolo: le dimensioni del piano di stiratura sono più piccole rispetto a quelle standard e la base si compone di due gambe estraibili, da posizionare sul tavolo per stirare.
    La fodera è in cotone imbottito in feltro oppure gommapiuma e le versioni più accessoriate presentano anche un gancio sulla sommità, per consentire di appendere l’asse nell’armadio quando non è in uso.
    In ogni caso, l’asse da stiro da tavolo è prevalentemente utilizzata negli alberghi, nelle case vacanza e in tutte quelle situazioni transitorie, in cui il risparmio di spazio e la praticità hanno la priorità. Per operazioni complesse e continuative di stiratura, invece, risulta più opportuno rivolgersi verso altri prodotti, che garantiscano prestazioni professionali e, soprattutto, maggiore comodità.

Con cosa e come rivestire l’asse da stiro?

Il rivestimento dell’asse da stiro è un panno in cotone o in materiale sintetico, appositamente realizzato per coprire la griglia del piano di stiratura e che ha una specifica funzione.
Il ruolo del rivestimento è quello di far scorrere il ferro sui tessuti in modo efficace e di proteggere in modo adeguato la struttura dell’asse da stiro dal calore e dal vapore emessi dall’elettrodomestico. Talvolta non si pone sufficiente attenzione al panno che protegge l’asse da stiro, ma in realtà la sua buona qualità è molto importante per ottenere i migliori risultati, perché deve essere saldamente fissata alla griglia, disporre di un’imbottitura preferibilmente spessa ed essere lavabile in lavatrice.

Premesso che è possibile acquistare una fodera aggiuntiva in un secondo tempo, quelle in dotazione fornite con l’asse da stiro sono in genere da preferire, in quanto le misure sono calibrate in base a quelle del piano di lavoro. Un panno che sfugge e lascia scoperti i bordi crea stress, rischia di produrre pieghe al di sotto dei capi e deve essere sostituito.

In fase di acquisto, quindi, è importante valutare anche l’elemento fodera, per non avere problemi in futuro; la stoffa migliore è in cotone con un po’ di fibra sintetica, l’imbottitura in feltro e gli elastici sui bordi. In alternativa, per fissare il panno alle estremità sono adatte anche le clip o i laccetti, purché di buona fattura.

Infine, è fondamentale poter lavare la fodera dell’asse da stiro in lavatrice; è inutile stirare capi puliti e profumati, magari con costosi additivi e spray, per vanificare il lavoro con un panno sporco e maleodorante.

Alcuni tipi di fodera per asse da stiro sono imbottite con la gommapiuma; questo materiale è soffice e protettivo, ma con il tempo tende a consumarsi e a sgretolarsi. Per questo motivo, è raccomandabile controllare, di tanto in tanto, le condizioni del panno protettivo e sostituirlo quando risulta deteriorato.
Anche in fase di lavaggio, specialmente in lavatrice, l’impiego di detergenti neutri e delicati è sempre raccomandato; i detersivi più adatti sono quelli per lana e delicati.
In tutti i casi, è raccomandabile leggere sempre l’etichetta con le istruzioni per il corretto lavaggio della fodera.

Come lavare l’asse da stiro?

Lavare l’asse da stiro è un’operazione periodica che serve a mantenerne efficienti le varie componenti nel corso del tempo. La struttura in legno o metallo deve essere pulita in modo diverso dal panno che protegge il piano di lavoro.

Per quanto riguarda il corpo centrale, è opportuno aprire interamente l’asse da stiro, rimuovere il panno protettivo e procedere alla pulizia utilizzando solamente un panno morbido, preferibilmente in microfibra, bagnato con acqua e ben strizzato, e detergere ogni parte della struttura con delicatezza ma in modo efficace.

Se il cavalletto presenta segni evidenti legati all’utilizzo, è possibile pulirlo anche con uno sgrassatore non aggressivo, sempre con l’aiuto di un panno delicato, oppure con la crema da cucina poco abrasiva. In quest’ultimo caso, sarebbe meglio ripassare una seconda volta l’intera superficie con un panno inumidito d’acqua, per rimuovere eventuali residui di detergente.

Un trattamento diverso è da riservare all’asse da stiro in legno, perché più delicato del metallo, specie a contatto con i detergenti. É comunque indicato un panno morbido e inumidito d’acqua, per togliere le macchie o i segni di usura; per i modelli in legno massello è raccomandabile provvedere anche a una pulizia con un prodotto specifico per legno, in spray o crema.

Per lavare il panno protettivo dell’asse da stiro è indispensabile rimuoverlo dalla struttura, slacciando e liberando eventuali ganci o laccetti. Se la stoffa presenta macchie evidenti è possibile pretrattare la zona con un prodotto apposito, ma mai con la candeggina; lavare successivamente a mano con un detersivo delicato, preferibilmente liquido, oppure in lavatrice, a basse temperature e con programma di centrifuga moderato.

Bisogna evitare di lavare il panno a temperature troppo elevate e sottoporlo a cicli di asciugatura in asciugatrice, che rovinano il tessuto, gli elastici e rischiano di rimpicciolirne le misure.
Un consiglio utile è quello di inserire la fodera in una rete salvacapi, dotata di apposita zip, prima di inserire la stoffa in lavatrice; con questo accorgimento, il tessuto resisterà meglio al lavaggio, ai giri nel cestello e alla centrifuga.

Quali sono i migliori materiali per le assi da stiro?

I migliori materiali per le assi da stiro sono il legno e il metallo.

Il legno è indicato maggiormente nei mobili che contengono le assi a scomparsa e nelle versioni con ruote e che devono contenere il ferro da stiro con caldaia a vapore. I lati positivi del legno riguardano innanzitutto la bellezza estetica, il calore visivo e al tatto che solo il legno può conferire a un prodotto, ma anche la resistenza all’uso e al tempo.
I maggiori produttori di articoli in legno per la casa esaltano le qualità di questo materiale aggiungendovi giunture di qualità, accessori come ruote e design all’avanguaria e idee innovative, in grado di accontentare anche la clientela più esigente.
Un compromesso efficace tra leggerezza ed effetto legno è costituita dal truciolato nobilitato, un derivato della lavorazione del legno ma, rispetto alla versione in massello, con peso minore e, quindi, più semplice da maneggiare e trasportare.
Per andare incontro alle esigenze delle persone anziane o di chi ha difficoltà di deambulazione, alcune case produttrici realizzano assi da stiro in legno con ruote sui piedini, per garantire qualità e libertà di movimento.

Per quanto riguarda il metallo, si tratta di un componente in genere più leggero, che consente di realizzare assi da stiro robuste e maneggevoli, a patto che sia di buona qualità e costituito da leghe efficaci.

Quali sono gli accessori più utili per l’asse da stiro?

Il mondo dello stiro comprende non solo il ferro e l’asse da stiro, ma anche una serie di accessori che aiutano a ottenere risultati perfetti faticare meno.

Tra gli accessori più utili per l’asse da stiro rientra sicuramente il supporto per le maniche; si tratta di uno strumento dalla forma stretta e lunga, che riproduce un’asse da stiro in miniatura e si posiziona sul piano di lavoro.

Ipotizzando di stirare una camicia, uno degli indumenti più complessi, la procedura per utilizzare lo stiramaniche prevede l’apertura del polsino della manica e il suo posizionamento lungo tutto il corpo dell’accessorio, che termina con un basamento in metallo. Questo strumento consente di stirare le maniche in modo efficace e senza creare pieghe, soprattutto in prossimità delle cuciture e delle aree voluminose, come le spalle.

Un accessorio che permette di ottenere risultati migliori, in fase di stiratura, è il mollettone in microfibra, un telo che deve essere posizionato a contatto con la griglia e sotto il panno protettivo. La microfibra distribuisce il calore erogato dal ferro da stiro in modo uniforme e contribuisce a tenere il telo appoggiato in superficie in modo ancora più saldo alla struttura dell’asse da stiro.

La prolunga estraibile è un accessorio davvero utile, in quelle situazioni che richiedono una lunghezza aggiuntiva per stirare con efficienza. Tende, coperte e lenzuola sono ancora più belli se stirati alla perfezione, e le assi da stiro dotate di prolunghe da fissare all’estremità del piano di lavoro hanno un plus da non sottovalutare.
In commercio esistono anche prolunghe passepartout, che in genere si adattano a molti modelli di assi da stiro, anche se è bene verificare con esattezza le misure e la modalità di fissaggio al piano.