I migliori aspiratori nasali del 2021

L’aspiratore nasale è un dispositivo indispensabile per l’eliminazione delle secrezioni presenti all’interno del naso. È composto da un beccuccio, che va inserito all’interno della narice ostruita, collegato a un tubicino che trasporta le secrezioni prelevate fino all’interno del serbatoio.

Tale strumento permette di mantenere le vie aeree dei propri bambini libere da ostruzioni cosicché possano giocare o riposare in estrema tranquillità. L’uso dell’aspiratore nasale è indicato in caso di raffreddore e congestione nasale, inoltre, essendo realizzato in materiale anallergico è specificatamente consigliato per l’utilizzo anche fin dai primissimi giorni di vita del bambino .

In commercio sono reperibili diversi tipi di aspiratori nasali: con questa guida viene fornito approfondimento sulla loro tipologia, le varie funzioni, le modalità d’uso e le controindicazioni.

Migliori aspiratori nasali

La nostra scelta

Fuchsi Aspiratore Nasale per Neonati-Bambini

Fuchsi Aspiratore Nasale per Neonati-Bambini
Caratteristiche principali del Fuchsi Aspiratore Nasale per Neonati-Bambini
  • FUCHSI ASPIRATORE NASALE PER NEONATI/BAMBINI: Il tuo compagno perfetto per i primi anni di vita del tuo bambino! Bambino rilassato = mamma / papà felice. Assicurati fin dal primo giorno che un nasino chiuso non è un problema. Ulteriori informazioni nelle istruzioni dettagliate.
  • GENTLE & APPLICAZIONE INNOVATIVA: attraverso un pratico utilizzo a una sola mano, hai una mano libera per sostenere la testa del bambino. Facile da lavare – Riutilizzabile senza costosi filtri sostituibili! Inoltre ogni confezione contiene 2 beccucci di ricambio. Da utilizzarsi come ricambio per l’aspiratore nasale FUCHSI.
  • ESENTE DA BPA: La FUCHSI soddisfa i bisogni dei suoi utenti. Per questo utilizza solo materiali innocui per l’organismo umano. Questa caratteristica è assicurata dai test molto severi ed approfonditi. Regolare controllo di qualità in Germania.
  • SVILUPPO CONTINUO: Fuchsi continua dove gli altri si fermano, i nostri prodotti sono costantemente ottimizzati e siamo in costante contatto con ostetriche e medici per offrirti il miglior prodotto possibile per il tuo bambino.
  • FUCHSI: la soddisfazione dei nostri clienti è molto importante per noi. Allo stesso tempo, cerchiamo di supportare i nostri clienti, sia telefonicamente che via E-Mail. – Non esitate a contattarci se avete domande su Fuchsi o sul vostro aspiratore nasale.

Pro
  • Comodo: può essere utilizzato con una sola mano, motivo per cui risulta adatto anche quando si ha il bambino in braccio.
  • Facile da pulire: la tecnica con cui è costruito consente di igienizzare e pulire l’aspiratore nasale facilmente e rapidamente.
  • Anallergico: è privo di BPA, cioè di sostanze chimiche dannose per l’organismo, inoltre, è testato contro le allergie.
  • Assenza di filtri: per il suo impiego non sono necessari filtri.
Contro
  • Potenza di aspirazione: la capienza polmonare dell’utilizzatore determina la potenza di aspirazione, quindi, il suo impiego risulta efficiente solo in base a tale capacità.

La nostra scelta economica

Chicco PhysioClean Kit

Chicco PhysioClean Kit
Caratteristiche principali del Chicco PhysioClean Kit
  • Soluzione immediata per tenere libero il nasino del bambino eliminando le secrezioni nasali
  • Forma ergonomica con impugnatura anti-scivolo
  • Beccucci monouso in materiale morbido e flessibile
  • Contiene un filtro assorbente pre-inserito per garantire la massima igiene
  • Con pratica bustina richiudibile

Pro
  • Impugnatura ergonomica: non scivola dalle mani durante il suo utilizzo in quanto la presa è garantita dalla sua forma ergonomica.
  • Filtro: il filtro assorbente garantisce una maggiore igiene.
  • Massima igiene: tutti i beccucci sono sterili in quanto confezionati singolarmente.
  • Beccuccio anatomico: la perfetta adattabilità dei beccucci, anche alle narici più delicate, è garantita dal silicone, materiale con cui sono realizzati.
  • Brevetto anti occlusione: i beccucci sono dotati di aperture laterali che impediscono l’ostruzione dell’augello e ciò consente una semplice e rapida aspirazione delle secrezioni.
Contro
  • Necessita di ricambi: non può essere utilizzato senza i beccucci e i filtri, una volta esauriti è necessario riacquistarli.

Per chi non bada a spese

Nosiboo Pro

Nosiboo Pro
Caratteristiche principali del Nosiboo Pro
  • SVILUPPATO IN BASE ALLE ESPERIENZE DEGLI OTORINOLARINGOIATRI: Nella fase della progettazione del prodotto abbiamo lavorato insieme agli otorinolaringoiatri per poter realizzare un aspiratore nasale che prende in considerazione tutti i fattori della salute.
  • FACILE DA PULIRE: I nostri ingegneri hanno lavorato duro per realizzare un apparecchio che rende più facile la vita dei genitori e dei bebè. Così è nato il beccuccio Colibri. Il beccuccio è l’unico componente dell’apparecchio che si deve pulire dopo la detersione nasale. È facile da smontare e va lavato in acqua tiepida.
  • ESENTE DA BPA: Nosiboo soddisfa i bisogni dei suoi utenti. Per questo utilizza solo materiali innocui per l’organismo umano. Questa caratteristica è assicurata dai test molto severi ed approfonditi.
  • DESIGN ADATTO AI BAMBINI: I bambini non sanno sempre che i genitori gli vogliono solo il meglio quando effettuano la detersione nasale. Il design grazioso del Nosiboo Pro è perfettamente adatto a distogliere l’attenzione dei piccoli malati dalla detersione nasale.
  • POSSIBILITÀ DELLA REGOLAZIONE DELLA POTENZA DI ASPIRAZIONE: Ogni bebè ed ogni raffreddamento è diverso, per questo abbiamo montato un regolatore di potenza sul Nosiboo Pro. La potenza di aspirazione può essere regolata a seconda dell’età del bambino e della densità della secrezione nasale. La sicurezza prima di tutto, come sempre! La massima potenza di aspirazione è definita dagli otorinolaringoiatri per poter garantire che non si facciano lesioni neanche nel caso dell’uso eccessivo o improprio.

Pro
  • Facile da pulire: l’unico accessorio da pulire è il beccuccio, è progettato per essere smontato facilmente dal corpo dell’aspiratore nasale.
  • Design pro bambini: per i bambini, il suo design è un’attrazione, quindi è decisamente utile per far sì che si distraggano durante l’aspirazione del nasino.
  • Potenza aspirazione: il meccanismo elettronico permette di regolare la potenza di aspirazione in base all’età del bambino.
  • Privo di BPA: i suoi materiali non contengono sostanze chimiche dannose per l’organismo.
Contro
  • Trasportabilità: la dimensione e il peso, purtroppo, non rendono agevole il suo trasporto fuori casa.

Il migliore con forma a termometro

DynaBliss Aspiratore Nasale Elettrico

DynaBliss Aspiratore Nasale Elettrico
Caratteristiche principali del DynaBliss Aspiratore Nasale Elettrico
  • Aspirazione efficace potente: apparentemente, il design dell’aspiratore nasale DynaBliss è superiore al tipo di alimentazione a pompa del precedente modello, è infatti il risultato della sperimentazione clinica su centinaia di bambini. Ci sono 3 modalità di suzione e la modalità più forte è fino a 60Kpa, che può aspirare quasi tutti i tipi di moccio, in questo modo non solo risulta molto efficace ma risolve anche i problemi delle madri.
  • Sicurezza e igiene: la ventosa per neonati è realizzata con materiali medici approvati dalla CE / RoHS. L’aspiratore nasale elettrico DynaBliss è conforme agli standard di aspirazione di sicurezza testati dal punto di vista medico per evitare danni alla delicata mucosa nasale del bambino, al contatto con la bocca e per evitare infezioni. Quattro punte indipendenti in silicone sono anche garanzia di una pulizia assoluta.
  • Facile da pulire: il serbatoio di stoccaggio è separato dalla presa d’aria della macchina per impedire il riflusso, in modo tale che il moccio possa solo fermarsi lì. Pertanto, devi solo staccare gli accessori e risciacquarli direttamente sotto il rubinetto o lavarli con acqua calda ogni volta che usi l’aspiratore nasale elettrico per bambini, non devi preoccuparti che muffa e batteri crescano al suo interno.
  • Funzionamento silenzioso: l’aspiratore nasale DynaBliss per bambini adotta un motore di alta qualità per garantire un basso rumore e c’è inoltre una luce calda a LED, queste cose consentono al tuo bambino di vivere un’esperienza di pulizia nasale in un ambiente tranquillo. Aiuta i bambini a respirare meglio e a dormire bene senza irritazioni o preoccupazioni. Questo è l’aspiratore nasale migliore per il tuo bambino.
  • Molto comodo: l’unico tasto singolo tocco serve ad aprire l’aspiratore nasale elettrico e consentire alla punta in silicone di essere premuta contro la parete della cavità nasale (senza spazi) ed esservi spostata delicatamente (raccomandiamo di usare prima lo spray salino nasale se il moccio è asciutto o non facile da staccare). Il bambino beneficerà di una modalità più sicura, più efficace e avanzata in modo da avere un respiro più rilassato. La pinzetta che si trova nella confezione renderà

Pro
  • Facile da utilizzare: grazie al suo design a termometro è possibile inserire il beccuccio alla giusta profondità, senza rischiare di andare troppo in fondo alle narici e questo rende il suo utilizzo alquanto sicuro.
  • Livelli di aspirazione: in base al tipo di secrezione presente e all’età del bambino è possibile regolare i livelli di aspirazione dell’aspiratore.
  • Diversi beccucci: vengono forniti beccucci di diversa misura cosicché l’aspiratore nasale possa essere impiegato su bambini di diverse età.
  • Igienico: il serbatoio è separato dalla presa d’aria, pertanto, è improbabile che muffa e batteri possano crescere al suo interno.
Contro
  • Autonomia: per l’utilizzo è sempre necessario ricaricare la sua batteria.

Il migliore collegabile all’aspirapolvere

Arianna Baby Vac

Arianna Baby Vac
Caratteristiche principali del Arianna Baby Vac
  • Baby Vac Nasal Aspirator by Arianna
  • Pack of 1

Pro
  • Facile da utilizzare: basta collegare il vacuum cleaner all’aspirapolvere e procedere all’utilizzo; questo aspiratore nasale rientra fra i limitati modelli che vengono alimentati con l’aspirapolvere.
  • Pulizia immediata: i suoi componenti sono lavabili sotto l’acqua corrente tiepida e per le parti più difficili è possibile utilizzare la spazzola fornita in dotazione.
  • Serbatoio: le secrezioni vengono catturate all’interno del serbatoio collocato a ridosso del beccuccio, quindi, non raggiungono né il tubicino, né l’aspirapolvere.
  • Privo di BPA: i suoi materiali non contengono sostanze chimiche dannose per l’organismo.
Contro
  • Alimentazione: per il suo utilizzo è necessario possedere un’aspirapolvere.

Il migliore 2 in 1

Steelmates Kit Lavaggio Nasale & Aspiratore

Steelmates Kit Lavaggio Nasale & Aspiratore
Caratteristiche principali del Steelmates Kit Lavaggio Nasale & Aspiratore
  • PRATICO E COMPLETO – 1° ED UNICO KIT IN BUNDLE PER DUE MODALITA’ DI UTILIZZO – Il nostro set e’ stato ideato per l’uso in casa e in viaggio ed include la WASHING BOTTLE (bottiglia per il lavaggio nasale) con due beccucci per bambino e adulto,e L’ASPIRATORE NASALE manuale facilmente lavabile grazie allo SCOVOLINO (spazzola) in dotazione per liberare le secrezioni rimaste nella pompetta aspiramuco in silicone ISTRUZIONI IN ITALIANO
  • QUALITA’ E AFFIDABILITA’ I nostri prodotti realizzati con materiale non tossico, resistente e certificato in base agli standard europei (ISO 9001, RoHS, CE) sono consigliati dai medici e garantiscono perfettamente la loro funzionalita’ anche nel tempo, inoltre essendo prodotti per bambini, per una totale sicurezza abbiamo realizzato prodotti ad uso manuale quindi non elettrico garantendo risultati eccellenti.
  • BENEFICIEffettuare regolarmente l’ irrigazione nasale una volta al giorno per 4/5 giorni dara’ al bambino l’ igiene corretta e quel benessere di cui necessita’ per poter respirare liberamente, tra l’altro gioveranno anche le orecchie del bimbo.
  • SOLUZIONE SALINA E’ una soluzione fisiologica ipertonica o isotonica a base di cloruro di sodio e acqua purificata (come l’ acqua di sirmione) usata principalmente a scopo benefico per una corretta respirazione. Questa soluzione isotonica e’ reperibile su amazon, o per chi volesse prepararla in casa, sono disponibili ricette on line. (la soluzione salina non è inclusa nella confezione).
  • GARANZIA TOTALE Il nostro kit per lavaggi nasali Steelmates è un dispositivo medico, pertanto scaricabile con il 730; scarica la fattura. Sicuri dei nostri prodotti, qualora riterrai di non essere soddisfatto, potrai contattarci ed insieme troveremo la soluzione. Cos’aspetti Acquistalo subito.

Pro
  • Pulizia: il suo lavaggio è piuttosto semplice e può avvenire anche in lavastoviglie.
  • Doppia funzionalità: il kit di vendita di questo aspiratore nasale comprende al suo interno anche un dispositivo per eseguire i lavaggi nasali.
  • Pratico e comodo: il suo funzionamento è piuttosto semplice, così come il suo assemblaggio, inoltre la sua forma lo rende decisamente funzionale durante l’impiego.
  • Materiali: è realizzato in silicone e plastica, senza sostanze chimiche dannose per l’organismo e ipoallergenici.
Contro
  • Filtro: non sono presenti filtri che possano evitare, all’utilizzatore, contaminazioni da virus e batteri.

Il migliore a pompa

Nosiboo Eco

Nosiboo Eco
Caratteristiche principali del Nosiboo Eco
  • SILENZIOSO E DELICATO: Maneggevole, silenzioso e delicato – una scelta ideale per le notti. La punta è prodotta in materiale morbido, esente da BPA per non causare irritazioni al nasino del bambino.
  • FACILE DA PULIRE: I nostri ingegneri hanno lavorato duro per realizzare un apparecchio che rende più facile la vita dei genitori e dei bebè. Così è nato il beccuccio Colibri. Il beccuccio è l’unico componente dell’apparecchio che si deve pulire dopo la detersione nasale. È facile da smontare e va lavato in acqua tiepida.
  • ESENTE DA BPA: Nosiboo soddisfa i bisogni dei suoi utenti. Per questo utilizza solo materiali innocui per l’organismo umano. Questa caratteristica è assicurata dai test molto severi ed approfonditi.
  • UTILIZZA LA POTENZA DEI TUOI POLMONI: È inutile dare tante spiegazioni. La potenza di aspirazione dell’aspiratore nasale Nosiboo Eco dipende dai vostri polmoni, così potete decidere voi la forza dell’aspirazione.
  • NESSUN BISOGNO DI FILTRI: Inoltre opera con un sistema d’aspirazione ben funzionante e brevettato che impedisce alla secrezione aspirata di penetrare nell’apparecchio. Nessun filtro richiesto, quindi risparmia tempo e denaro.

Pro
  • Comodo e pratico: la sua semplicità lo rende adatto anche all’utilizzo dei meno esperti, infatti, basta aspirare con la bocca, mediante il boccaglio, le secrezioni presenti nel naso del bambino.
  • Design: la sua progettazione minimale rende agevole non solo nell’utilizzo ma anche il montaggio e la sua pulizia.
  • Adatto anche fuori casa: dato che non necessità di alcuna alimentazione è possibile portalo con sé e utilizzarlo in ogni momento.
  • Zero filtri: pur non essendo dotato di filtri, il suo metodo di costruzione impedisce il ricircolo delle secrezioni all’interno dell’aspiratore nasale.
Contro
  • Potenza di aspirazione: la potenza impiegata durante la fase di aspirazione dipende dalla capacità polmonare del suo utilizzatore.
  • Assenza astuccio: all’interno della confezione non è presente alcun contenitore dove mantenere l’aspiratore nasale.

Come funziona l’aspiratore nasale?

L’aspiratore nasale nasce dall’esigenza di poter liberare il nasino dei bambini che non sono ancora in grado di soffiare il naso da soli.

Tutti i modelli di aspiratore nasale non fanno altro che aspirare, manualmente o con l’aiuto di un sistema meccanico, le secrezioni nasali prodotte che comportano periodiche ostruzioni delle vie respiratore.
Gli aspiratori standard (a bocca) sono costituiti da un tubicino alle cui estremità vi è collegato un beccuccio che andrà ad inserirsi nelle narici del bambino (una per volta) e un boccaglio da cui il genitore potrà procedere all’aspirazione; fra boccaglio e beccuccio, sempre lungo il tubicino è presente un’ampolla dedicata alla raccolta del muco.

Per quanto riguarda gli aspiratori nasali dotati di maggiori caratteristiche, il principio di funzionamento rispetto a quelli standard risulta essere il medesimo, ma variano ad esempio per la regolazione dei livelli di potenza di aspirazione, per il tipo di filtri previsti o per le diverse tipologie di beccucci.

I modelli automatici, rispetto a quelli manuali, consentono infatti di regolare l’intensità dell’aspirazione in base all’età del bambino e questo assicura un confort maggiore: normalmente sono dotati di tre velocità che permettono il loro impiego sia su neonati che su bambini più grandi.

Con l’aspirazione, manuale o automatica, del muco in eccesso si potrà liberare il nasino in maniera tempestiva e delicata cosicché il bambino possa giocare, mangiare o riposare in tranquillità.

Caratteristiche principali per la scelta dell’aspiratore nasale

Il funzionamento dell’aspiratore nasale sostanzialmente non varia in base al prodotto in quanto tutti i modelli presenti sul mercato sono realizzati per rimuovere le secrezioni nasali.

Quindi, l’acquirente deve scegliere il giusto aspiratore nasale basandosi sulla tipologia e sulla struttura di tale dispositivo.

Infatti, gli aspiratori nasali, proprio in base al metodo di aspirazione, vengono suddivisi in due macrocategorie:

  • Aspiratore nasale manuale (mediante aspirazione a bocca o a pompetta);
  • Aspiratore nasale automatico (elettrico, a batteria, a corrente o ad aspirapolvere)

Il modello manuale solitamente si colloca in una fascia di prezzo inferiorerispetto ad uno automatico e questo non perché svolge una funzione diversa rispetto al primo: la differenza di prezzo è da ricondursi alla diversa tipologia di progettazione, infatti, quelli automatici presentano al loro interno un numero maggiore di componenti. Il manuale ad esempio, per funzionare, non necessità di alcun tipo di alimentazione e può essere impiegato all’occorrenza, senza necessità di anticipate preparazioni (inserimento batterie, collegamento ad aspirapolvere), oltre ad essere facilmente trasportabile anche fuori casa.

La differenza fra un aspiratore nasale rispetto a uno automatico potrebbe percepirsi sulla potenza in quanto un dispositivo che viene attivato con la capienza dei polmoni dell’utilizzatore o con le mani (per quelli a pompetta) non sempre garantisce la riuscita dell’intervento, mentre quelli elettrici, essendo alimentati da un motore assicurano una potenza di aspirazione lineare e costante, prefissata dal dispositivo, pertanto si avrà una certezza maggiore circa la quantità di aspirazione da impiegare.

Ad ogni modo, se le istruzioni riportate sulla confezione vengono seguite alla lettera, anche l’aspirazione manuale risulterà piuttosto efficiente e risolutiva.

Per quanto riguarda gli aspiratori nasali automatici alcuni sono dotati anche di display sui cui viene evidenziano il livello di potenza impiegato e il grado di carica della batteria, senza dimenticare che vi sono alcuni dispositivi dotati anche di funzione musicale, le cui melodie sono decisamente utili per intrattenere e distrarre il bambino durante l’aspirazione del nasino.

Quali tipi di aspiratore nasale esistono?

Come accennato poco sopra, un aspiratore nasale può essere manuale o automatico.
Fra i diversi tipi di aspiratore nasale manuale vi rientrano quelli:

  • a pompetta, detto anche a bulbo o a siringa: l’aspirazione viene praticata attraverso la compressione di una piccola pompetta direttamente collegata al beccuccio da inserire all’interno della narice del bambino. Quello a pompetta è definito uno dei migliori aspiratori nasali non solo per la sua semplicità nell’utilizzo, ma anche per le dimensioni (che consentono di trasportarlo comodamente anche fuori casa) e il prezzo, decisamente inferiore rispetto agli altri modelli presenti in commercio. La nota dolente riferibile a questa tipologia può essere data dalla poca potenza e quindi estrema delicatezza che non permette una pulizia decisa e profonda del nasino del bambino;
  • a bocca: è costituito dal boccaglio di aspirazione collegato ad un tubicino, cui è montato un serbatoio atto alla raccolta delle secrezioni, e si conclude con il beccuccio da inserire all’interno della narice. Il metodo d’aspirazione quindi viene eseguito direttamente dall’utilizzatore che, attraverso la potenza dei suoi polmoni, potrà provvedere all’aspirazione delle secrezioni attraverso il boccaglio da portare alla bocca; il sistema è brevettato per far si che i batteri e i virus presenti all’interno del mucco possano arrestarsi all’interno del serbatoio e non trasmettersi a chi aspira. L’aspiratore nasale a bocca permette di dosare la potenza di aspirazione in base alle necessità del bambino. Il prezzo è decisamente conveniente ma, fra i vari modelli che possono reperirsi in commercio solo alcuni possono essere riutilizzati, mentre altri richiedono la sostituzione, ad ogni utilizzo, di alcuni componenti (come il beccuccio) e questo risulta essere un po’ scomodo, soprattutto in casi di urgenza.

Gli aspiratori nasali definiti automatici, invece, sono dotati di motore alimentato a batteria o con la corrente elettrica e solitamente prevedono la regolazione del grado di aspirazione, da applicarsi in base all’età del bambino. Poiché sono dotati di regolatore di potenza sono i migliori aspiratori nasali indicati rispetto ai modelli manuali che garantiscono un’efficienza limitata.
Infine, un ulteriore modello di aspiratore nasale è quello che può essere collegato all’aspirapolvere: questa tipologia consente di sfruttare la potenza dell’aspirapolvere che si ha in casa per far sì che l’eliminazione delle secrezioni sia semplice e rapida allo stesso tempo. La struttura di questo dispositivo è simile a quella dell’aspiratore nasale a bocca, infatti, è composto da un tubicino alle cui estremità sono presenti, da un lato, il beccuccio da inserire nelle narici del bambino e, dall’altro, il vacuum da collegare alla bocchetta dell’aspirapolvere. Anche tale modello è dotato di serbatoio e filtro che consentono di raccogliere il mucco in totale sicurezza, garantendo la non risalita delle secrezioni verso l’aspirapolvere.

Come usare l’aspiratore nasale?

Al fine di ottenere un’operazione efficace, veloce e sicura, per l’impiego dell’aspiratore nasale è richiesto l’utilizzo di qualche accorgimento di fondamentale importanza.

Prima di procedere all’aspirazione, si consiglia di verificare di essere in possesso di tutto l’occorrente, quindi, è necessario controllare che l’aspiratore nasale sia completo e che non manchi alcun componente (eventuali beccucci e filtri sostituivi); inoltre, occorre avere a disposizione un flacone di soluzione fisiologica, che può acquistarsi in farmacia ma anche presso i supermercati, da instillare nelle narici del naso del bambino, prima dell’aspirazione.

Detto ciò, dopo aver accertato di possedere tutto l’occorrente, è possibile procedere con l’adagiare il bambino su una superficie piana (il fasciatoio è la soluzione ideale), verificare la situazione del nasino e se risulta particolarmente intasato, instillare, prima dell’aspirazione, qualche goccia di soluzione fisiologica in modo da ammorbidire non solo la cute delle narici ma anche le secrezioni che risulteranno più fluide e facilmente aspirabili.

Si rammenta che il bambino, se non viene applicata la soluzione fisiologica, può essere posizionato a pancia in su, mentre, se il nasino risulta particolarmente ostruito ed è necessario l’impiego della fisiologica.

Se si riscontra un importante intasamento del nasino allora, prima di instillare la soluzione fisiologica, occorre girare la testa del bimbo da un lato, tenendolo sempre sdraiato a pancia in su, questo accorgimento serve a evitare che il liquido vada a finire nella gola, provocando tosse e irritazione delle mucose. Una volta irrogata la soluzione fisiologica nella narice più alta, risulterà del tutto normale che il liquido utilizzato esca dall’altra narice. Quindi, a seguito di questa operazione è possibile proseguire con l’aspirazione delle secrezioni nasali inserendo il beccuccio dell’aspiratore all’interno della narice del bambino, una per volta.

Infine, occorre prestare particolare attenzione durante l’inserimento del beccuccio all’interno del nasino poiché una manovra errata o troppo brusca potrebbe provocare danni alla mucosa delle narici, motivo per cui si suggerisce l’acquisto di un aspiratore nasale con struttura ergonomica e confortevole che garantisca al genitore una presa sicura e salda dello strumento.

Quando usare l’aspiratore nasale?

L’aspiratore nasale è un valido sostegno non solo per i genitori che si trovano alle prese con dei neonati che non sono in grado di soffiare da soli il nasino, ma anche nel caso di bambini più grandi affetti da importanti congestioni nasali.

Tali secrezioni, infatti, possono provocare non solo infiammazioni e infezioni delle vie aeree ma rendere anche i bambini piuttosto irrequieti e irritabili a causa dei fastidi legati a questa patologia e, visto che sono piuttosto frequenti, l’impego di un aspiratore nasale per la liberazione del nasino risulta una soluzione ottimale.

Questo dispositivo non deve essere usato solo in caso di importanti ostruzioni, il suo impiego periodico è indicato anche al fine di prevenire raffreddori e malanni di stagione, o semplicemente per mantenere igienizzate le narici.

Pertanto, l’uso di un aspiratore nasale è sempre consigliato nel caso in cui si debba eliminare il mucco in eccesso.

L’aspirazione del naso, soprattutto svolta su bambini neonati, non deve essere considerata un’attività invasiva, in quanto i migliori aspiratori nasali che possono trovarsi in commercio sono stati progettati proprio per essere utilizzati fin dai primi giorni di vita del bimbo.

Concludendo, quindi, l’aspiratore nasale può essere utilizzato per liberare le vie aeree dei bambini, in presenza di raffreddori e congestioni nasali, fin dai loro primissimi giorni di vita, ed evitare così l’insorgenza di patologie più gravi legate appunto alla permanenza di batteri e virus all’interno delle vie respiratorie, conseguenze che possono provocare otiti e sinusiti.

Alcuni aspiratori nasali sono indicati anche per gli adulti non solo per evitare di soffiare il naso dopo essersi sottoposti ad interventi chirurgici di rinosettoplastica ma anche per eliminare gli antiestetici punti neri. Ovviamente per essere impiegati su sé stessi è consigliato acquistare un dispositivo automatico, poiché non risulta per niente agevole impiegare un dispositivo manuale a bocca senza l’aiuto di terzi.

Come pulire l’aspiratore nasale?

Poiché l’aspiratore nasale viene impiegato per la rimozione delle secrezioni nasali il cui ristagno può causare, nei bambini, l’insorgenza di patologie più gravi a causa dei virus e dei batteri presenti all’interno del mucco, è bene che anche il dispositivo utilizzato venga correttamente lavato e disinfettato dopo ogni aspirazione.

I migliori aspiratori nasali più venduti sono progettati per essere lavati correttamente e a fondo dopo ogni loro applicazione, infatti, vi sono modelli che possono essere riposti direttamente in lavastoviglie e altri più delicati che necessitano di una pulizia manuale non aggressiva.

I modelli che consentono di scomporre i vari componenti (beccuccio, boccaglio e serbatoio) sono quelli che richiedono per la loro pulizia un tempo maggiore, in quanto non è sufficiente passare, l’aspiratore nasale nella sua interezza, sotto l’acqua corrente tiepida ma occorre procedere alla separazione dei vari elementi e alla successiva pulizia di ogni loro parte.

Alcuni modelli, all’interno della confezione, prevedono la dotazione di una spazzolina che, durante l’operazione di pulizia, consente di raggiungere anche le parti meno agevoli cosicché da eseguire un’approfondita igiene del dispositivo e, quindi, la rimozione totale di ogni traccia di secrezione.

Si consiglia, in base al tempo che si ha quotidianamente a disposizione, di indirizzare la propria scelta o su di un dispositivo con componenti usa e getta (come quelli che prevedono la sostituzione ad ogni impiego di beccuccio e filtri) oppure di uno strumento che permetta l’apertura dei vari accessori che lo compongono, così da assicurare una igienizzazione profonda di tutti gli spazi dell’aspiratore nasale.

Le secrezioni nasali non sono sempre visibili ed è per questo motivo che si consiglia di provvedere, dopo ogni utilizzo, alla pulizia completa dell’aspiratore nonostante questo possa apparire integro e non contaminato.

Infine, in commercio è possibile reperire, e quindi acquistare, aspiratori nasali che possono essere igienizzati (come i biberon) in acqua bollente o addirittura con lo stesso macchinario adatto alla sterilizzazione delle tettarelle.

L’aspiratore nasale è pericoloso?

Come ogni apparecchio, anche l’aspiratore nasale se non viene utilizzato correttamente può essere dannoso, per questo motivo oltre a leggere attentamente le istruzioni date in dotazione con l’acquisto di tale dispositivo è bene conoscere anche la conformazione del nasino del bambino.

Si fa presente che l’aspiratore nasale è un presidio medico e come tale è dotato di foglietto illustrativo in cui sono indicate le controindicazioni. Quindi prima di procedere all’uso, è necessario leggere tutte le indicazioni contenute nel manuale, onde evitare di porre in essere delle manovre incaute che possano ledere le mucose presenti all’interno del naso del bambino.

Fra le varie precauzioni prescritte da tutti i manuali viene consigliato l’impiego della soluzione fisiologica in modo tale da rendere più fluide le secrezioni e svolgere l’operazione in maniera più agevole e rapida possibile così da non creare traumi al bambino.

Si sa, i bambini, soprattutto quando non stanno bene, si agitano e piangono, quindi per procedere all’aspirazione è bene intrattenere e distrarre il bambino così da rendere meno fastidiosa l’instillazione della soluzione fisiologica e l’introduzione del beccuccio all’interno delle narici.

L’irrogazione del naso con la soluzione fisiologica deve essere svolta posizionando il bambino su un fianco, come descritto in precedenza, poiché una non corretta postura potrebbe comportare il reflusso della soluzione in gola e provocare una reazione non tollerata dal bambino.

Più veloce sarà l’operazione minore risulterà il fastidio che si andrà ad arrecare al bambino, motivo per cui prima di procedere è necessario avere a portata di mano tutto l’occorrente, onde evitare di interrompere e riprendere l’aspirazione.

L’uso dell’aspiratore nasale viene fissato per un massimo di quattro volte al giorno in quanto un impiego eccessivo può seccare la mucosa delle narici e comportare irritazioni e abrasioni del tessuto interno del naso e questo potrebbe aggravare la situazione preesistente. Stessa valutazione viene fatta per l’impiego della soluzione salina, va bene l’impiego quotidiano ma senza abusarne.